PASSATELLI IN BRODO DI CARNE
I passatelli sono un tipo di minestra della tradizione romagnola. Anche se diversi ristoranti innovativi li servono con condimenti asciutti, la tradizione li vuole serviti in brodo di carne.
E’ un piatto della domenica, di quando un tempo domenica voleva dire mettersi il vestito buono e pranzo con la famiglia riunita. Non sono mai tramontati, si fanno in tutte le famiglie, qui in Romagna.

Ingredienti per sei porzioni abbondanti:
400 g di parmigiano
300 g di pangrattato
4 o 5 uova intere
1 cucchiaio di farina
noce moscata macinata
Gli ingredienti devono essere di qualità.
Il parmigiano deve essere quello stagionato 24 mesi e grattugiato al momento.
Il pangrattato deve essere di pane secco comune e grattugiato in casa (non quello confezionato).
La farina serve per ottenere l’impasto più compatto.
Il numero delle uova dipende da quanto assorbe gli ingredienti. Amalgamare il tutto assieme fino ad ottenere un impasto compatto e morbido.
Spremerli attraverso l’apposito attrezzo o con lo schiacciapatate a fori grossi, tagliarli col coltello, su un vassoio e lasciarli riposare per circa un’ora.
BRODO DI CARNE
Il brodo lo potete fare come siete abituati a farlo, io uso solo carne di mucca romagnola ma c’è chi ci mette anche gallina, cappone… a me piace leggero con poco grasso. Poi ci metto anche tante verdure come carote, patate, zucchine, sedano, cipolla e un pomodoro , acqua e sale.  Lo faccio sobbollire a fuoco basso controllando spesso che le verdure non si sfaldino ( le tolgo man mano che sono cotte e le tengo al caldo) fino a quando la carne è cotta a puntino. Tolgo il brodo e lo filtro con un passino.
Al momento del pranzo, lo porto a bollore, ci verso i passatelli e bastano pochissimi minuti di cottura.

Dal brodo restano delle verdure cotte e una carne morbida e succosa che di solito trasformo in due secondi piatti leggeri. 
Taglio tutte le verdure e la carne a fettine e le distribuisco nel piatto e l’accompagno con il
BAGNETTO VERDE ALLA PIEMONTESE
100 g di prezzemolo fresco
1 spicchio d’aglio
2 fette di pane raffermo senza crosta
12 bicchiere di aceto di vino
100 g di olio extravergine
sale q.b.
Mescolare l’aceto con 12 bicchiere d’acqua e inzupparci il pane. Strizzarlo e unire anche tutti gli altri ingredienti nel frullatore. Frullare fino ad ottenere una salsa fluida ma densa (attenti che non si formi la schiuma). Questo è un ottimo accompagnamento per i bolliti.

Il secondo piatto è il manzo tagliato a striscioline e servito su un letto di verdurine crude come insalata, rucola, pomodorini, capperi. La prossima volta ci metterò anche le carote  tagliate a julienne e olive verdi. E’ un’insalata molto stuzzicante.

BUONA DOMENICA 








Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *