La tradizionale crostata di mele simbolo dell’America. Ho seguito la ricetta, dopo aver comprato il libro, di CALIFORNIA BAKERY.
Davvero non mi aspettavo che fosse una tale bontà.
Mi fa venire in mente NonnaPapera , per i tanti fumetti di Topolino che ho letto da piccola, per questo ho voluto fotografarla sul davanzale della finestra, mentre si raffreddava.




Ingredienti per la crosta:
160 gr di burro freddo a pezzetti
250 gr di farina 00 setacciata
4 gr di sale
10 g di zucchero bianco
90 ml di acqua ghiacciata
10 ml di aceto di mele
Unite in una ciotola la farina, il sale e lo zucchero.
A parte mescolate l’acqua con l’aceto.
Lavorate in una ciotola il burro con gli ingredienti secchi in modo da ottenere un composto sbriciolato.
Aggiungete man mano l’acqua e lavorate il composto fino ad ottenere un panetto.
Riponete in frigo almeno 30 minuti.

Ingredienti per il ripieno:
4 mele Granny Smith medie
il succo di 1 limone
50 gr di zucchero semolato bianco
15 gr di cannella
15 gr di farina 00 setacciata
2 g di sale fino
15 ml di panna fresca
Affettate le mele, unite il succo di limone, lo zucchero, la cannella, la farina, il sale e la panna.
Amalgamate e lasciate macerare per 30 minuti.


Procedimento:
Dividete la pasta in due porzioni, tirate molto molto sottile la prima metà e stendetela sulla base dello stampo, diametro 16  cm, rivestito da carta da forno.
Riempite la base con il composto a base di mele, quindi tirate la pasta rimasta e adagiatela sul ripieno.
Ripiegate i bordi verso l’interno in modo da chiudere perfettamente la torta.


Per la decorazione:
1 uovo sbattuto
15 ml di latte intero
15 g di zucchero di canna
Spennellate tutta la superficie della torta con l’uovo sbattuto insieme al latte e cospargete con lo zucchero di canna.
Praticate un taglio a croce nel centro con un coltello affilato.
Cuocete in forno preriscaldato a 200° per 40-45 minuti (o in base al proprio forno).
Sfornate l’apple pie, attendete 5-10 minuti affinchè si raffreddi leggermente, poi trasferitela su una griglia aiutandovi con la carta da forno.





Io ho fatto una crostata con uno stampo diametro 22 quindi ho raddoppiato le dosi dell’impasto, e il panetto l’ho lasciato riposare in frigo per mezza giornata.
Calda è squisita.
Anche il giorno dopo, ogni fetta tagliata, l’abbiamo scaldata in microonde per 20 secondi.
In California Bakery viene servita con una pallina morbida di gelato alla crema o alla vaniglia. L’abbiamo provata anche così.
E’ la fine del mondo!


BUON WEEK END

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *