Mi piace e mi dà soddisfazione riprodurre i biscotti e le merendine industriali.
Anche se è difficile farli esattamente identici, perchè sono proprio gli ingredienti di base a essere diversi.
Per quanto, queste siano, tra tutte le merendine industriali, quelle più di qualità, con lievito madre, senza conservanti nè coloranti, senza grassi vegetali idrogenati…
 
Generalizzando, le merendine industriali hanno tra gli ingredienti l’olio di palma o di cocco  che rendono il prodotto di una morbidezza umida uguale per  tutti i dolci. 
Un impasto che ci si abitua a non masticare, portandoci anche a mangiarne più del dovuto, visto che si sa che il senso di sazietà si avverte dopo un’adeguata masticazione.
 
Lo zucchero è sempre eccessivo, chi vi è abituato non riconosce il sapore naturalmente dolce della frutta,  della farina di riso o del malto.
Gli ingredienti sono tenuti insieme non da burro e uova ma dagli emulsionanti.
La crema alla vaniglia e al cioccolato sono sintetiche.
I prodotti sono troppo raffinati e le consistenze sono plasticose.



Quando ho visto nel blog di Mila “Il mestolo birichino” questa ricetta, ho pensato subito di provarla per mia figlia che li mangerebbe tutti i giorni.

Sono pochi i bambini che sanno apprezzare i biscotti e i dolci  casalinghi, che sanno distinguere tra il dolce e il zuccheroso, tra il  morbido e il  gommoso. tra il friabile e il sabbioso….
e purtroppo mia figlia non è tra questi. Ma io non demordo, ma  con questi flauti ho fatto centro.
Appena sfornati e  intiepiditi, sono meravigliosi!
 

 

 
Ingredienti per l’impasto:
300 g di farina 00
375 g di farina Manitoba
75 g di farina di riso
1 bustina di lievito secco
3 uova
75 g di burro
300 g di latte fresco 
180 g di zucchero semolato
1 cucchiaino di sale fino
semini raschiati da 1/2 baccello di vaniglia
2 tavolette di cioccolato gianduiaMiscelate tutti gli ingredienti secchi, compreso il lievito ( senza scioglierlo) nella planetaria.
Aggiungete metà latte, il burro morbido e le uova, a più riprese, lasciando amalgamare bene gli ingredienti prima di aggiungerne altri.  Il resto del latte unitelo poco alla volta in base all’assorbenza della farina. Io non ho messo tutti i 300 g.
Lavorate l’impasto nella planetaria fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo.
Se fate l’impasto a mano dovete lavorarlo per almeno 20 minuti.
Deve venire un’impasto morbido che metterete a lievitare in una grande ciotola infarinata fino al raddoppio.


Dividete l’impasto in panetti .
Lavorate ogni panetto in questo modo: stendete la pasta  a forma di rettangolo.
Mettete da un lato una fila di cubetti di cioccolato gianduia e dall’altro lato fare dei taglietti.
Arrotolate la pasta.
La metà li ho fatti  senza mettere il cioccolato.





Mettete i flauti a lievitare per un’altra ora.
Cuoceteli in forno preriscaldato a 180° fino a doratura.
Lasciateli raffreddare e rifilate i bordi.
I flauti non farciti tagliateli a metà e spalmateli di cioccolato gianduia fuso oppure di nutella o crema di nocciole.
Ed ecco il risultato!



 



 

 
 

11 Comments on SIMIL FLAUTI AL CIOCCOLATO

  1. carmencook
    2 ottobre 2014 at 15:02 (4 anni ago)

    Mamma che meraviglia Natascia!!
    Prendo in prestito la tua ricetta e li provo!!!!
    Un mega abbraccio e buona serata
    Carmen

    Rispondi
  2. Mary
    2 ottobre 2014 at 16:18 (4 anni ago)

    Natascia, sono fantastici e golosissimi i tuoi simil flauti! Quanto vorrei afferrarne uno…Un bacione e buona serata, Mary

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      3 ottobre 2014 at 9:03 (4 anni ago)

      Devo dire che sono contenta del risultato, anche perchè Nicole li ha mangiati! Un bacio!

      Rispondi
  3. Letizia in Cucina
    2 ottobre 2014 at 20:48 (4 anni ago)

    Sono davvero spettacolari, non sai da quanto tempo vorrei provarli pure io!

    Rispondi
  4. Mila
    3 ottobre 2014 at 8:56 (4 anni ago)

    Grazie mille… E' davvero un grande onore averti ispirato e mi pare che il risultato sia strabiliante!!!!
    Buon week end

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      3 ottobre 2014 at 9:06 (4 anni ago)

      Grazie anche a te Mila, la ricetta è ottima. Quando c'è qualcosa che può piacere a mia figlia, basta che ci sia del cioccolato però! Ciao!

      Rispondi
  5. Sabrina Rabbia
    3 ottobre 2014 at 14:41 (4 anni ago)

    meravigliosi, vorrei essere io ad addentarli!!!!Baci Sabry

    Rispondi
  6. wanilla
    21 ottobre 2014 at 11:46 (4 anni ago)

    Che belli! Sembrano golosissimi 🙂 complimenti 🙂

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *