Il panettone salato, è uno di quelle pietanze che a casa nostra, tutti gli anni non può mancare. 
O come apertura della cena della vigilia, o come aperitivo la sera di capodanno.
I primi anni lo acquistavamo, già farcito, in pasticceria.
Dopo qualche anno, acquistavo il panettone e lo farcivo io.
Quest’anno, prima di arrivare alle feste, ho voluto provare a fare anche l’impasto.
Anche se nel blog non ho pubblicato ancora tanti lievitati, faccio da anni pane, pizze, focacce e brioche.
Ho già provato a fare anche  il panettone dolce.
Il primo esperimento è stato un fallimento totale. Più che un panettone sembrava una pagnotta con la crosta dura.
Il secondo esperimento è andata molto meglio. L’aspetto era di un panettone, il profumo, la consistenza e il sapore era di panettone ma……
….quello di un panettone non buono, asciutto, troppo leggero.
Secondo me per fare un buon panettone ci vogliono tanto burro e tante uova.
Ho già individuato le ricette giuste, devo solo trovare la forza e la voglia di cominciare.
Il panettone salato è diverso da quello dolce, più semplice. Deve sembrare più un pane da tramezzino.
Questa  ricetta è relativamente semplice. Sono contenta del risultato vista la semplicità di esecuzione,  ma  tagliate le fette il più sottili possibile e  riccamente farcito, si  mangia  molto volentieri.
Provate anche voi a farlo poi mi dite cosa ne pensate? La sua figura l’ha fatta!

Ingredienti per uno stampo da 750 g.
500 g farina forte
1 bustina lievito di birra secco
70 g di olio extravergine d’oliva
30 g di burro
2 cucchiai di zucchero
250 g di latte intero
1 cucchiaino di sale
2 uova intere

Miscelare insieme nella ciotola della planetaria, la farina, il lievito secco, lo zucchero  e il sale.
Montare la ciotola  nell’apparecchio e unire l’olio, il burro morbido e le uova sbattute e mescolare.
Unire il latte a temperatura ambiente, poco per volta fino a farlo assorbire completamente.
Impastarlo per 15 minuti circa. Deve risultare un composto omogeneo e morbido. Non asciutto ma umido.
Posizionare l’impasto nello stampo di carta e lasciarlo lievitare, in ambiente caldo e umido, senza correnti d’aria, fino a che l’impasto raggiunge il bordo dello stampo.
Quindi spennellare la superficie con un  tuorlo sbattuto allungato con un po’ d’acqua e infornatelo a 180° fino a cottura. A me ci è voluto 40 minuti circa. Fate la prova stecchino.

Per la farcitura.
Attendere che il panettone sia completamente freddo, poi chiudetelo sigillato in un sacchetto di plastica.
Tagliarlo solo dopo due-tre giorni dalla cottura.
Rimuovete la carta delicatamente.
Tagliare il fondo che sarà troppo secco e cotto e tenerlo come base.
Tagliare gli strati con un coltello seghettato.
Io ho ottenuto sei strati di pane, escluso la base e la calotta. Ma a me gli strati sono venuti troppo grossi. Voi cercate di tagliarli più sottili possibile.
Ho farcito e tagliato in quattro, ogni piano alla volta, poi l’ho ricomposto.
Posizionare la calotta e fissare il tutto  con gli spiedini di legno, decorati con pomodorini, olive e foglie di prezzemolo.
Per le farciture gli ingredienti sono a occhio.
Per la farcitura al salmone:
salmone affumicato
maionese
poco succo d’arancia
insalata verde
Mescolare la maionese con poco succo d’arancia, spalmare le fette, stendere il salmone e sopra mettere l’insalata.
Per la farcitura ai gamberetti:
gamberetti 
formaggio spalmabile
sale e pepe
pepe rosa
insalata verde
Lessare i gamberetti in acqua salata.
Riunire insieme formaggio, gamberetti, sale e pepe e frullare col frullatore ad immersione. Unire il pepe rosa schiacciati. Spalmarlo e aggiungere l’insalata.
Per la farcitura al tonno:
tonno sott’olio
capperi
olive taggiasche
maionese
insalata verde
Frullare insieme tutti gli ingredienti tranne l’insalata. Spalmare e decorare con l’insalata.

Altri tipi di farciture le trovate QUI

Con questa ricetta partecipo al Contest di Una mamma che cucina

17 Comments on PANETTONE GASTRONOMICO SALATO FARCITO

  1. Claudia
    30 novembre 2014 at 10:38 (4 anni ago)

    Ammazza che bello!!!! Mi piace tantissimo..lo feci anche io anni fa.. ora vorrei riprovare con la mia pasta madre.. smackkkkkkkkkkkk

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      30 novembre 2014 at 12:47 (4 anni ago)

      Ciao Claudia! Io non ho la pasta madre, ma ci sto facendo un pensierino. Prima o poi la comprerò da qualcuno. Buona domenica!

      Rispondi
  2. SABRINA RABBIA
    30 novembre 2014 at 15:55 (4 anni ago)

    MI STA FACENDO SVENIRE TANTO MI PIACE, NON AMO I PANETTONI DOLCI ,MA QUESTO MI INCURIOSISCE MOLTO!!!!STUPENDO IL RIPIENO!!!BELLA IDEA PER LE FESTE NATALIZIE!!!!BRAVA!!!BACI SABRY

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      30 novembre 2014 at 18:28 (4 anni ago)

      Grazie Sabry, i panettoni salati sono meravigliosi! Provali, si possono farcire come si vuole. Anche ai salumi e anche vegetariani. Per tutti i gusti! Buona serata!

      Rispondi
  3. Sugar Ness
    2 dicembre 2014 at 5:31 (4 anni ago)

    Cara Natascia, sono molto felice di conoscerti! Non riesco ad unirmi ai tuoi lettori dal cellulare, ma rimedio presto, perché non voglio perdermi una sola delle tue ricette! Sei bravissima e il tuo blog è davvero incantevole! E poi vogliamo parlare di questo panettone salato? Semplicemente perfetto! Vedrai che anche quello dolce ti riesce quest'anno! A presto!

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      2 dicembre 2014 at 15:34 (4 anni ago)

      Sono passata. Vedrai che entro la data del termine parteciperò anche al tuo Contest. A presto.

      Rispondi
  4. Laura Carraro
    2 dicembre 2014 at 17:52 (4 anni ago)

    Ciao, mai fatto salato e il tuo mi intriga molto, intanto segno e poi vedremo….intanto complimenti!!!
    Baci

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      2 dicembre 2014 at 18:35 (4 anni ago)

      Non c'è paragone con quello dolce. Questo è molto più semplice, come fare un pane! Grazie, baci!

      Rispondi
  5. Damiana
    3 dicembre 2014 at 5:48 (4 anni ago)

    Hai ragione Natascia, davvero non può mancare e rifarlo in casa diventa una soddisfazione troppo grande soprattutto se il risultato è questo . complimenti cara ti è venuto una meraviglia…un bacione

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      4 dicembre 2014 at 10:38 (4 anni ago)

      Si è stato un risultato inaspettato. Magari se lo rifaccio non riesce più! Solo ho tagliato le fette troppo spesse, ho sempre problemi a tagliare gli strati, anche nelle torte! Un bacio.

      Rispondi
  6. Carmine Volpe
    7 dicembre 2014 at 23:33 (4 anni ago)

    buon non farle il panettone in sè ma anche le farciture una ricetta completa

    Rispondi
  7. Mahee Ferlini
    26 dicembre 2016 at 23:45 (2 anni ago)

    Adoro questa ricetta, veramente originale e perfetta per le feste

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *