E’ la prima volta che faccio una charlotte e me ne sono già innamorata.
La vedo trionfante sulla tavola dorata di Natale
. Una tavola dorata con dei tocchi di rosso.  Questi sono i colori che preferisco, per il Natale. Colori caldi e avvolgenti.
Invece dopo il 26 dicembre l’atmosfera cambia, a mio avviso. Diventa più fredda, e i miei colori diventano quelli del bianco e dell’argento. Del ghiaccio e della neve. Certo non posso  cambiare la tinteggiatura delle pareti, ma i corredi della tavola e le tende delle finestre si.

Questa charlotte è con crema allo zabaione alleggerita con panna montata. Ho unito un prodotto gelificante per ottenere un composto compatto: la gelatina istantanea in polvere GelGià di Molino Chiavazza, che ho trovato nel pacco omaggio insieme ad altri prodotti,  per essere tra le dieci prescelte dal loro ultimo Contest I dolci con le castagne. Come dosaggio ho indovinato subito, infatti è venuta una crema compatta ma cremosa al punto giusto (quando si esagera con la gelatina diventa gommosa). Se non lo trovate, potete sostituirlo con tre fogli di gelatina.

I savoiardi sono quelli industriali perchè volevo un aspetto ordinato, elegante con  linee dritte e regolari. Quando si fanno in casa difficilmente vengono dei bastoncini perfetti.

Questo dolce può essere personalizzato nella decorazione come suggerisce la fantasia. Io lo vedo bene anche con pezzi di frutta candita, quella che solo al sud Italia sanno fare e che è veramente buona. Oppure con la frutta brinata, ossia frutta fresca passata nell’albume dell’uovo e subito dopo nello zucchero semolato, così assume un aspetto quasi innevato, sembra cosparso di brina. Bello nei decori invernali.

Ingredienti per lo zabaione:
6 tuorli
8 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio colmo di maizena
2,5 dl di marsala

Ingredienti per la bagna:
2 dl di acqua
2 cucchiai di zucchero
1 dl di succo d’arancia

Ingredienti per comporre il dolce:
1 confezione di savoiardi
3 cucchiaini colmi di gelatina istantanea in polvere GelGià di Molino Chiavazza
3 dl di panna fresca
4 cucchiai di zucchero a velo
ciliegie candite
confettini dorati

Prima di tutto fare lo zabaione.
Scaldare leggermente il marsala.
Sbattere i tuorli con lo zucchero, con le fruste elettriche finchè diventano gonfie e spumose.
Unire la maizena e amalgamare.
Aggiungere poca alla volta il marsala, sbattendo con una frusta a mano, fino ad incorporarlo tutto. Mescolare energicamente per  evitare di  fare grumi.
Mettere il composto sul fornello a fiamma media e cuocere per alcuni minuti fino ad addensamento.
Lasciare raffreddare, a temperatura ambiente, mescolando di tanto in tanto.
Fare la bagna mettendo l’acqua e lo zucchero in un pentolino sul fornello. Portare a bollore mescolando, fino a che lo zucchero si sarà sciolto. Spegnere la fiamma e unire la spremuta d’arancia.
Lasciare raffreddare.

Quando tutti gli ingredienti sono freddi, montare la panna fresca con lo zucchero a velo.
Prelevare 4-5 cucchiaiate di zabaione e aggiungere i tre cucchiaini di gelatina in polvere. Sul fornello a fiamma dolce mescolare fino a scioglierla bene per 20-30 secondi. Non portarla a ebollizione, per non disattivare il potere gelificante.  Riunirlo al resto dello zabaione e amalgamarvi  34 della panna montata. Mescolare dal basso verso l’alto per non smontare il composto.
La crema è pronta.

Scegliere uno stampo da budino diametro 18 cm. Io ho usato quello che vedete nella foto è da maxi cupcake  foderato di pellicola alimentare, così non ci sarà alcun problema al momento di sformare il dolce.
Prendere i savoiardi,( io ho dovuto tagliare la punta di un’estremità perchè debordava dallo stampo) bagnare un  solo lato velocemente nello sciroppo di arancia. Posizionare i savoiardi lungo il bordo dello stampo, col lato bagnato all’interno.
Riempire lo stampo, alternando lo zabaione ai savoiardi a pezzetti appena imbevuti nello sciroppo.

Fate consolidare la charlotte in frigorifero per 12 ore.

Sformatela e decoratela con panna montata, ciliegie candite e perline di zucchero dorate.
Conservatela in frigorifero ovviamente.

Con questa ricetta partecipo al Contest  La cultura del frumento I dolci con la gelatina
di Molino Chiavazza

18 Comments on CHARLOTTE ALLO ZABAIONE

  1. Claudia
    8 dicembre 2014 at 9:35 (4 anni ago)

    Io non l'ho mai fatta!!!!!! ma ti è venuta una meraviglia.. deve essere buonissima!!! bacioni e buona Immacolata 🙂

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      9 dicembre 2014 at 12:14 (4 anni ago)

      E' stata incredibilmente semplice. Venuta al primo colpo. Ora sto pensando di farne un altro al cioccolato così può mangiarlo anche mia figlia!

      Rispondi
  2. SABRINA RABBIA
    8 dicembre 2014 at 15:37 (4 anni ago)

    BUONISSIMO!!!!!!QUANT'E' BELLO E GOLOSO!!!!BACI SABRY

    Rispondi
  3. Maria Grazia
    8 dicembre 2014 at 16:11 (4 anni ago)

    Me ne sono innamorata anche io, Natascia. Hai fatto un eccellente lavoro!
    Stupenda anche la nuova grafica del blog. Molto raffinata!
    Un abbraccio,
    MG

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      9 dicembre 2014 at 12:19 (4 anni ago)

      Grazie Maria Grazia. Ora proverò altri dolci ma mi sa che per Natale farò questo. Ma è ancora tutto da vedere! Un bacione!

      Rispondi
  4. carmencook
    8 dicembre 2014 at 18:09 (4 anni ago)

    Non l'ho mai fatta ma è talmente bella che credo sia arrivato il momento di provarci!!
    La tua è a dir poco fantastica!! Bravissima Natascia!!
    Un caro abbraccio e buona settimana
    Carmen

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      9 dicembre 2014 at 12:20 (4 anni ago)

      Provala non te ne pentirai, se ti piace lo zabaione questo dolce ti piacerà. Però purtroppo non è adatto ai bambini, perchè si sente molto il marsala!

      Rispondi
  5. Mila
    9 dicembre 2014 at 10:09 (4 anni ago)

    Me ne sono innamorata anch'io solo guardando le tue foto!!!

    Rispondi
  6. conunpocodizucchero Elena
    9 dicembre 2014 at 11:11 (4 anni ago)

    tu pensa che in tanti anni io non l'ho ancora mai fatta una charlotte! eppure ogni volta che ne vedo una mi dico: va che bella! Insomma la tua ricetta di oggi è un segno!!!! 😀

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      9 dicembre 2014 at 12:22 (4 anni ago)

      Anch'io era la prima volta. Se indovini subito il dosaggio della gelatina è facile ed elegante. Oltre che buona!

      Rispondi
  7. Serena
    22 gennaio 2017 at 15:54 (2 anni ago)

    Ciao
    sono Serena 🙂
    Ho preparato la tua charlotte allo zabaione per un cenone di Capodanno ed è piaciuta tantissimo.Ora vorrei prepararla per un buffet tra amiche,ma siccome il tempo è quello che è,vorrei sapere se è possibile surgelarla oppure,nel caso non me lo consigliassi,con quanto anticipo può essere preparata conservandola in frigo?
    Grazie per l’attenzione e buona settimana 🙂

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      24 gennaio 2017 at 14:50 (2 anni ago)

      Ciao Serena, mi fa molto piacere. E’ una ricetta favolosa. Secondo me si, può essere surgelata. Poi Passala in frigo mezza giornata prima. Ciao un bacione

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *