Il terzo giorno, quand’ebbero camminato fino a mezzogiorno, giunsero a una casina fatta di pane, col tetto di biscotti, le porte e le finestre incorniciate da caramelle.
“Ci siederemo qui e mangeremo a sazietà” disse Hansel “io mangerò un pezzo di tetto, tu Gretel mangerai una finestra, è dolce!”
Quando Gretel cominciò a rosicchiare lo zucchero, una voce sottile gridò all’interno.
Chi mi mangia la casina
zuccherosa e sopraffina?
I bambini risposero:
E’ il vento che piega ogni stelo
il bel bambino venuto dal cielo.
E continuarono a mangiare.
Ad un tratto la porta della casa si aprì e ne uscì……..
Babbo Natale!
Ho fatto un po’ di confusione. Tuttavia la fiaba di Hansel e Gretel non è una fiaba natalizia, tutt’altro…
Ma questo epilogo ci piace di più!
Questa casetta l’ho fatta a quattro mani con mia figlia Nicole.
Lei ha decorato le pareti con la glassa reale, i mini  smarties e i confettini dorati.
Io l’ho assemblata, ho fatto il tetto e messo le cornicine con la pasta di zucchero. 
Il risultato è così imperfetto ma meravigliosamente autentico.
E’ bello far biscotti per Natale coi bambini, ma decorare una casetta di biscotto, tra conetti di carta forno pieni di glasse colorate e confettini che ruzzolano da tutte le parti è fantastico.
Ce lo ricorderemo per tutta la vita.
La ricetta è la mia preferita, quella di Peggy Porschen nel suo libro “Torte da favola”, da me modificata in quanto non avendo la melassa  l’ho sostituita con lo stesso peso di zucchero di canna, che nel composto caldo poi si scioglie e fa il suo dovere. Non so se un pasticcere approverebbe ma comunque sia il risultato è positivo.

Ingredienti per il composto caldo:
180 g di melassa (io zucchero di canna)
6 cucchiai di miele
2 cucchiai di succo d’arancia
2 cucchiai di cannella in polvere
2 cucchiai di zenzero in polvere
1 cucchiaino di pimento (io no)
semi di 1 baccello di vaniglia
pizzico di sale


200 g di burro tagliato a cubetti
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
450 g di farina


Mettete tutti gli ingredienti per il composto caldo in una casseruola pesante e portate a ebollizione mescolando.

Togliete la casseruola dal fuoco e incorporate il burro con un cucchiaio di legno.

Quando è amalgamato unite il bicarbonato e mescolate brevemente.
Lasciate intiepidire il composto.

Setacciateci sopra la farina e impastate fino ad ottenere un composto.
Avvolgete in pellicola da cucina e mettetelo in frigo per un paio d’ore o per tutta la notte.

Trasferitelo su un piano infarinato e stendetelo a uno spessore uniforme da circa 5 mm.

Io ho usato gli stampi in silicone per casetta della raccolta Forno & Fantasia. Composta da due facciate, i due lati e le due parti di tetto. La porta, il camino e diversi cespugli per il giardino.
Ho tagliato la pasta, con un coltello affilato, della misura delle sezioni degli stampi. Ho rifilato i bordi e premuto la pasta in modo che prendano l’impronta delle tegole e delle finestre.
Le ho messe in frigo a riposare per circa un’ora.

Ho infornato gli stampi, a 160° per circa 15 minuti.

Estraete le teglie dal forno a lasciatele raffreddare completamente.

Estraete con cura dagli stampi, i pezzi di pan di zenzero. Qui inizia il divertimento!
Decorate le facciate secondo la vostra fantasia.

Noi abbiamo usato il preparato pronto per ghiaccia reale, dove alle polveri ci si aggiunge solo un po’ d’acqua in base alla consistenza voluta. L’abbiamo applicata con i conetti di carta forno costruiti al momento, che sono l’ideale quando si hanno piccole quantità di composto.
Abbiamo lasciato asciugare i decori per un giorno intero.

Per assemblare la casetta, distribuite la glassa bianca lungo la base e i lati di ciascuna parete.
Appoggiate le pareti sul sottotorta, premendo i bordi per farli aderire bene. Sostenete le pareti con bicchieri in modo che rimangano verticali.

Lasciate indurire e seccare la glassa prima di applicare i due spioventi del tetto.
Noi abbiamo rivestito il tetto con biscotti pavesini, sempre fissati con la glassa.
Abbiamo rivestito di glassa anche il sottotorta e spolverato tutto il tetto con lo zucchero a velo, per simulare la nevicata.
Abbiamo quindi creato delle cornicine con la pasta di zucchero bianca per coprire le imperfezioni più sgradevoli.

La facciata creata da mia figlia Nicole.

Con questa ricetta partecipo al Contest di Torte di nuvole
Raccontami il tuo Natale con una ricetta

11 Comments on LA CASETTA DI PAN DI ZENZERO

  1. andreea manoliu
    18 dicembre 2014 at 15:12 (4 anni ago)

    Un grande e bello capo lavoro. Complimenti a te e a tua figlia. Sicuramente questo ricordo rimarrà per sempre. Siete state bravissime !

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      18 dicembre 2014 at 18:30 (4 anni ago)

      Grazie anche a nome di mia figlia, Claudia. E' stato un pomeriggio davvero felice. Ci piace pasticciare in cucina.

      Rispondi
  2. Anna Lisa
    18 dicembre 2014 at 15:32 (4 anni ago)

    Grazie! 🙂 inserisco tutto 🙂

    Rispondi
  3. Claudia
    19 dicembre 2014 at 14:12 (4 anni ago)

    Ma che brava!!!! è troppo carina.. io non avrei coraggio a mangiarla dopo tutto il tempo dedicato a realizzarla e guarnirla :-). smackkkk e buon w.e. .-D

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      19 dicembre 2014 at 16:03 (4 anni ago)

      Infatti non la mangiamo, la teniamo sulla credenza per tutte le feste e ce la rimiriamo. Dopo 15 giorni il biscotto sarà vecchio, non credo che sarà buono! Tanto abbiamo fatto tantissimi biscotti con lo stesso impasto che ce ne siamo tolti la voglia!!!!

      Rispondi
  4. Valentina
    19 dicembre 2014 at 20:54 (4 anni ago)

    Che bellaaaaaaa <3 è bellissima, Natascia! L'ho fatta l'anno scorso e avrei voluto anche quest'anno ma non c'è stato tempo e mi sa che non ce ne sarà, peccato 🙁 Ammiro la tua e faccio tanti complimenti a te e a tua figlia! Un abbraccio grande <3

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      20 dicembre 2014 at 7:53 (4 anni ago)

      Grazie Vale, la tua casetta l'hai postata sul blog? Perchè vorrei vederla. Infatti ci vuole tempo per farla, noi ci abbiamo impiegato tre giorni, per i tempi di asciugatura. Un bacione!

      Rispondi
  5. Marty
    1 dicembre 2015 at 10:56 (3 anni ago)

    Ciao, 🙂 è davvero bellissima!!
    Avevo intenzione di farla anch’io quest anno per Natale, ma non ho gli stampi…pensavo di tagliare pezzi della casetta a mano, ti dispiacerebbe darmi le dimensioni dei vari pezzi? Vorrei evitare di fare pasticci con le misure… Grazie in anticipo 🙂

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      5 dicembre 2015 at 12:58 (3 anni ago)

      Ciao Marty, grazie per i complimenti. Sono andata a misurare tutti i pezzi della casetta e te li scrivo, sperando che sia chiaro. I lati della casa misurano 14,5cm di larghezza e 10 cm di altezza. Le pari del tetto misurano 16,5cm x 12 cm. e le due facciate davanti e dietro misurano di larghezza 15,5 cm e di altezza ai lati 10,3 cm e nella parte centrale più alta fino alla punta 17 cm. Con la pasta che avanza si fanno le persiane, la porta d’ingresso e vari alberelli. Buon lavoro. Scusa per il ritardo della risposta.

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *