La pastiera napoletana cucinata da una romagnola  forse non vi attirerà molto.
Tanto più che la ricetta l’ho presa dalla scatola del supermercato contenente il grano già cotto, l’acqua di fiori d’arancio e i canditi, specifico per pastiera.
Ma vi giuro che è buonissima!
Non ho mai mangiato la vera pastiera ma la faccio da almeno 10 anni, dal giorno che ho voluto provare a cucinarla per sentire com’era.
Ci è piaciuta talmente tanto che ogni anno a Pasqua fa bella mostra di sè, sulla nostra tavola, accanto al latte brulè! 
L’unica modifica che ho fatto fin da subito è stata la drastica riduzione dello zucchero perchè per me era davvero eccessivo, ben 500 g su 600 g di grano,  500 g di ricotta e 5 uova!
Ne ho messi solo 200 g, se vi piace molto dolce mettetene 50 g in più.
Ma è stata “testata” con risultati positivi.
Anche da un collega napoletano, di mio marito, qui in romagna per lavoro, quando l’ha sentita gli ha chiesto se gliene facevo una intera solo per lui.

Con questa ricetta vengono due pastiere in due tortiere da circa 22 cm di diametro.
Quest’anno sono stata molto audace perchè una delle due l’ho fatta con le gocce di cioccolato anzichè coi canditi,  per avvicinarmi un pochino ai gusti di mia figlia Nicole che odia i canditi!

Ingredienti per la frolla:
500 g di farina 00
200 g di burro
200 g di zucchero
3 uova intere
scorza di arancia grattugiata
2 cucchiaini di lievito


Io la frolla la faccio sempre al mixer.
Fatta a mano uso lo stesso metodo ma ci vuole un poco di tempo in più.
Mescolo insieme farina, zucchero, lievito e scorza d’arancia.
Unisco il burro freddo di frigo tagliato a cubetti e lo faccio incorporare finchè diventa un composto sabbioso.
Verso le uova già sbattute e formo una palla omogenea.
Avvolgo la pasta nella pellicola e la metto in frigo a riposare per almeno mezz’ora.

Dopo il riposo la stendo nelle due tortiere imburrate e infarinate, formando anche un bordo alto alcuni cm.
Lascio indietro l’impasto che servirà per fare la grata in superficie.
Le rimetto in frigo e intanto preparo il ripieno.

Accendo il forno statico a 180°.





Ingredienti per il ripieno:
500 g di ricotta
200 g di zucchero
600 g di grano lessato
1 fiala di acqua di fiori d’arancio
5 uova intere

canditi di arancia e cedro

gocce di cioccolato fondente


Io uso un grano già lessato in barattolo.
Lo scolo dal liquido di conservazione e con una forchetta lo sbriciolo per separare i chicchi.

Schiaccio la ricotta con una forchetta fino a farla diventare morbida e omogenea.
La unisco al grano. Aggiungo lo zucchero, l’acqua di fiori d’arancio e le uova sbattute.
Per amalgamare bene il composto uso le fruste elettriche a velocità minima per alcuni minuti.
Deve venire un composto cremoso.

A questo punto io ho diviso il composto in due.
In uno ho aggiunto i canditi, nell’altro le gocce di cioccolato.

Ho versato i composti sulle frolle, nelle tortiere.
Ho steso il resto della pasta, tagliato a striscioline e creato in superficie una grata molto semplice.

Ho infornato una torta alla volta.
Mentre una si cuoceva l’altra la tenevo in frigo.

Devono cuocere per una quarantina di minuti. 

Alla fine, devo dire la verità, è finita prima quella al cioccolato!

12 Comments on LA MIA PASTIERA

  1. andreea manoliu
    27 marzo 2015 at 19:46 (4 anni ago)

    Anche io l'ho fatto tante volte in modi diversi ed è molto buona se la ricotta è freschissima. La tua anche è molto invitante e vien voglia di una fettina dopo aver mangiato un pò di pizza ! Buon weekend !

    Rispondi
  2. consuelo tognetti
    27 marzo 2015 at 20:18 (4 anni ago)

    Ti confesso che anch'io non sono una grande amante dei canditi e la versione che hai fatto alla tua bimba piacerebbe di sicuro anche alla sottoscritta ^_^
    Bravissima cara e aspetto anche la ricetta del latte brulè ^_*
    Felice we <3

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      27 marzo 2015 at 22:00 (4 anni ago)

      Anche a me non fanno impazzire, anche se li mangio lo stesso nel panettone, nella colomba e nella pastiera. La ricetta del latte brulè è qui di fianco a questa ricetta, più su, l'ho pubblicata l'anno scorso. Un bacione Consu.

      Rispondi
  3. SUSY
    28 marzo 2015 at 5:26 (4 anni ago)

    Ottimo risultato..complimenti! Per noi napoletani la pastiera non può mancare sulla nostra tavola nelle vacanze pasquali!

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      28 marzo 2015 at 8:26 (4 anni ago)

      Ciao Susy, piacere di conoscerti. Non può mancare nemmeno sulle nostre tavole. Tutto il mondo è paese!

      Rispondi
  4. Claudia
    28 marzo 2015 at 10:32 (4 anni ago)

    Troppo buona!!!!!!!! l'ho fatta solo una volta in vita mia.. e mi piacque molto.. La tua ricetta è sicuramente da provare.. sono bellissime.. baci e buon sabato 🙂

    Rispondi
  5. SABRINA RABBIA
    28 marzo 2015 at 14:23 (4 anni ago)

    nono l'ho mai fatta ne' assaggiata, con il cioccolato anziche' i canditi mi sembra deliziosa, brava!!!!Baci Sabry

    Rispondi
  6. Maria Grazia Maineri
    28 marzo 2015 at 15:46 (4 anni ago)

    Deliziosa versione, Natascia. Non amo particolarmente i canditi e quindi la trovo perfetta!
    Un caro abbraccio,
    MG

    Rispondi
  7. Damiana
    28 marzo 2015 at 18:21 (4 anni ago)

    La pastiera fa innamorare non c'e' scampo!Da buona napoletana poi è il mio "ammore"-non sarebbe Pasqua senza il suo profumo unico.Ha un aspetto fantastico anche la versione con le gocce di cioccolato complimenti cara…settimana prossima"pastiero"anch'io!un bacione al fior d'arancio!

    Rispondi
  8. elenuccia
    29 marzo 2015 at 11:48 (4 anni ago)

    Io non l'ho mai mangiata e neanche mai preparata. E' da tanto che dico la faccio ma poi finisco sempre per andare sui classici pasquali della mia zona. ma prima o poi ci proverò.

    Rispondi
  9. laura flore
    30 marzo 2015 at 15:44 (4 anni ago)

    Ciao Natascia, vedo che la pastiera ha contagiato anche te, io la faccio da anni,
    pensa che lo scorso anno le ho fatte in versione mignon con le fragoline di bosco per regalarle alle mie amiche! la tua versione mi piace un sacco, sopratutto quella al cioccolato perché non amo i canditi! Sei stata bravissima…complimenti sento già il suo meraviglioso profumo…che sogno…
    Un abbraccio e felice settimana!
    Laura<3<3<3
    Ps volevo dirti che ieri sera ho provato la tua torta speziata agli agrumi è fantastica! nella decorazione ho usato solo le arance, peccato che questa mattina qualcuno,ha pensato bene di tagliarsi una bella fetta…cosi ho fatto le foto lo stesso ma manca una fetta! Così non posso pubblicarla!
    Baci Laura *_*

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *