Immagine 010

Marzo finalmente sei arrivato! Ci avviciniamo pian piano alla primavera, mi sembra già di sentirne il profumo, se non piove. Ma il caldo è ancora lontano, quanta pazienza!
Questo mese, su Cakes Lab, abbiamo il coraggio di testare il libro di una famosa blogger “Fragole a merenda” di Sabrine D’Aubergine, che prende il nome dal suo blog.
E’ un libro bellissimo che ho nella mia libreria già da un anno e mezzo.

_MG_8674

L’anno scorso ho fatto due ricette che mi hanno dato tanta soddisfazione: la Ciambella all’arancia e olio d’oliva e la Brioche con provolone, zucchine e noci. La seconda soprattutto da leccarsi i baffi!

Immagine 011

Per la sfida del Crasy taste abbiamo scelto, come avrete capito, le barrette, proprio quelle barrette ai cereali e frutta secca, energetiche che si consumano per la colazione, per la merenda o per una pausa per ricaricarsi dallo sport o dallo studio.
Di queste barrette i supermercati ne sono piene, ma fatti in casa sono tutta un’altra cosa in quanto molto più sane. Le barrette di Sabrine sono assemblate completamente senza grassi, e la ricetta può davvero subire innumerevoli modifiche.
Io le ho fatte con fiocchi d’avena, germe di grano, semi di girasole, zenzero candito, mandorle, miele di acacia e miele di arancio.

Immagine 013

 Lo zenzero candito dà un sapore piccante che a mio figlio e ai suoi amici è piaciuto da impazzire. Se non vi piace il piccante potete sostituirlo con l’ananas candito.
A me, al contrario delle mie colleghe Chiara, Elisabetta, Anna e Letizia, non sono venute belle rettangolari, quindi sono tutt’altro che perfette.
Se vi vengono sbriciolate, come le mie, raccogliete tutto il composto sbriciolato e riempitene una tazza.
Avrete una fantastica  granola per la colazione.
Dovrete solo aggiungere il latte!

Barrette fiocchi d'avena, mandorle e zenzero
 
Author:
Recipe type: Breakfast
Cuisine: Italian
 
Barrette di frutta secca e cereali energetiche per lo sport
Ingredients
  • 40 g di zenzero candito
  • 60 g di mandorle spellate
  • 40 g di semi di girasole
  • 120 g di fiocchi d'avena
  • 60 g di germe di grano
  • 1 pizzico di sale
  • 3 cucchiai di miele d'acacia
  • 3 cucchiai di miele di arancio
Instructions
  1. Accendete il forno a 180° e rivestite di carta da forno una teglia per biscotti rettangolare 20 x 20.
  2. Mescolare in una ciotola lo zenzero candito (o l'ananas) con il germe di grano e il sale.
  3. Spezzettate le mandorle e fatele tostare in una padella antiaderente con i semi di girasole e i fiocchi d'avena, 3-4 minuti a fuoco medio saranno sufficienti (mescolateli in continuazione e teneteli d'occhio, basta poco per trovarli carbonizzati). Lasciateli intiepidire e aggiungeteli al resto nella ciotola.
  4. Sciogliete in un pentolino i due tipi di miele (fuoco al minimo) poi aggiungeteli al resto e mescolate con un cucchiaio per ottenere un composto omogeneo.
  5. Rovesciate il composto nella teglia e stendetelo ad uno spessore di 1 cm e mezzo. Livellatelo col dorso di un cucchiaio. Premete leggermente per compattare il tutto (potete aiutarvi con le mani appena inumidite d'acqua o unte con qualche goccia d'olio. Se avete una teglia più grande non preoccupatevi, il composto è compatto e stabile, riuscirete a stenderlo e livellarlo lasciando libera la porzione di teglia in eccesso).
  6. Infornate per 30 - 40 minuti.
  7. Estraete la teglia dal forno e tagliate le barrette mentre sono ancora morbide. Fatele asciugare almeno un'ora prima di estrarle e di rifilarle se ce n'è bisogno,
  8. N.B. I tempi di cottura possono variare da forno a forno, vi accorgerete che le barrette sono pronte quando le vedrete di un bel color caramello. Infatti io nel mio forno le ho cotte a soli 160° per soli 15 minuti.

 Immagine 019

 Adesso tocca a voi fare la vostra versione delle barrette.
Andate sul nostro blog di Cakes Lab test & taste e leggete il regolamento del gioco.
Potrete entrare a far parte del nostro staff per un mese e testare una ricetta del libro di aprile.

locandinaMarzo

Vi aspettiamo numerosi!

14 Comments on Barrette fiocchi d’avena, mandorle e zenzero

  1. tizi
    3 marzo 2016 at 10:47 (2 anni ago)

    anch’io ho fatto qualche ricetta di sabrine e mi sono trovata molto bene! molto interessante la proposta delle barrette, io ne ho sempre una in borsa in caso di attacchi di fame inattesi e preparate in casa sono ovviamente migliori sia per il gusto che per la salute! tu poi le hai presentate in modo davvero molto carino, complimenti 🙂

    Rispondi
    • Natascia
      4 marzo 2016 at 8:49 (2 anni ago)

      Si sono molto utili e si possono fare in mille modi!

      Rispondi
  2. Vale
    3 marzo 2016 at 15:29 (2 anni ago)

    ma che bontà! Queste barrette sono strepitose!!! Devo assolutamente segnarmi la ricetta! Sono la coccola perfetta per le lunghe giornate in uffcio! Buona giornata 😉

    Rispondi
  3. zia Consu
    3 marzo 2016 at 21:42 (2 anni ago)

    Non ho mai provato a replicarle in casa ma ci farò un pensierino..l’aspetto è davvero golosissimo 😛

    Rispondi
    • Natascia
      4 marzo 2016 at 8:51 (2 anni ago)

      Consu, tu che fai dei lievitati spettacolari, le barrette per te sono una sciocchezza, ci metti le cose che hai in casa (ricetta svuotadispensa)e hai un fuoripasto o una merenda completamente senza grassi (a parte la frutta secca) c’è solo un po’ di miele. Sono favolose!

      Rispondi
  4. saltandoinpadella
    3 marzo 2016 at 21:45 (2 anni ago)

    Ohhhhh quanto sono invitanti. Altro che ananas, zenzero per sempre. Io adoro lo zenzero candito. Non ho mai fatto delle barrette fatte in casa, le voglio provare perchè in effetti ogni tanto cu vuole qualcosa per ricaricarsi durante la giornata.

    Rispondi
    • Natascia
      4 marzo 2016 at 8:57 (2 anni ago)

      Mi sembrava che lo zenzero candito fosse solo dolce e non l’ho assaggiato prima di metterlo nel composto. Per cui è stata una sorpresa, è davvero piccante. Meglio metterne poco per non esagerare. Ma ieri che le volevo rifare ma senza zenzero, quando mio figlio mi ha sentito mi ha detto che le voleva assolutamente con lo zenzero!
      Comunque sia si fanno davvero velocemente, sono facili!

      Rispondi
  5. Andreea
    4 marzo 2016 at 13:23 (2 anni ago)

    Queste barrette si che sono tutta salute. Ottime per la merenda o per la metà mattinata !

    Rispondi
    • Natascia
      4 marzo 2016 at 14:51 (2 anni ago)

      Con pochi sensi di colpa!

      Rispondi
  6. SABRINA RABBIA
    4 marzo 2016 at 16:18 (2 anni ago)

    CHE PROPOSTA INTERESSANTE HO GIUSTO UN PO’ DI CEREALI LI’ CHE MI ASPETTANO!!!BACI SABRY

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      5 marzo 2016 at 15:03 (2 anni ago)

      Non le avevo mai fatte prima, ora sono già tre volte che le faccio, finito lo zenzero ho messo le bacche di goji, un’altra volta i cranberry, arachidi al posto delle mandorle… sono uno spezza-fame fantastico!

      Rispondi
  7. Elisa
    5 marzo 2016 at 11:35 (2 anni ago)

    Davvero deliziose queste barrette..mi segno la ricetta appena posso le preparo 😉

    Rispondi
  8. laura flore
    12 aprile 2016 at 18:50 (2 anni ago)

    Tesorino le adoro già…devono essere deliziose! Proverò ad inserire i pistacchi che adoro, diciamo che ho una vera fissa! Come sempre le tue creazioni mi fanno sognare! Bravissima!!!
    Un dolcissimo abbraccio e felice serata!
    Laura<3<3<3

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Rate this recipe: