_mg_9578

Da bambina avevo anch’io una passione per le merendine, svanita invece da adulta. Ma le Nastrine sono una vera golosità a cui non riesco a resistere, se le trovo in casa. Sono capace di mangiarne anche 3 o 4 una di seguito all’altra. Sarà la semplicità dell’impasto fragrante, soffice e croccante nello stesso tempo.

_mg_9576

Dal libro Tutti pazzi per le merendine di Erika Cartabia, edito da Trenta Editore gli Intrecci alla cannella ovvero le Nastrine Home made.

_mg_9580

Intrecci alla cannella
 
Author:
Recipe type: Breakfast
Cuisine: Italian
 
Le fragranti merendine di pasta lievitata a forma di nastrine
Ingredients
  • Per 10-12 intrecci:
  • 130 g di farina Manitoba
  • 100 g di farina 00 + altra per impastare
  • 30 g di farina di riso
  • 60 g di burro morbido
  • 70 g di zucchero semolato
  • 10 g di lievito di birra
  • 100 g di latte fresco intero
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • Per la farcitura:
  • 100 g di burro morbido
  • 70 g di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • Per spennellare:
  • latte
  • zucchero semolato per la superficie
Instructions
  1. Sbriciolate il lievito nel latte tiepido (circa 27°) e lasciatelo agire per una decina di minuti, deve formarsi una leggera schiuma in superficie. In un'ampia ciotola unite le farine, il sale e lo zucchero, mescolate brevemente e aggiungete il mix di latte e lievito.
  2. Con il gancio impastatore della planetaria, oppure a mano, iniziate a lavorare il composto, per circa 20-30 minuti. Incorporate l'uovo e alla fine, unite poco burro morbido per volta, mescolando bene dopo ogni aggiunta. Amalgamate il tutto a velocità medio/alta per almeno 10 minuti.
  3. Nel libro è scritto che all'inizio l'impasto risulterà appiccicoso ma, che dopo qualche minuto acquisterà elasticità e compattezza e si staccherà dai bordi della planetaria, ma a me non è successo. E' rimasto sempre troppo morbido e appiccicoso, addirittura spalmato sulla ciotola della planetaria. Per cui ho aggiunto 4-5 cucchiai di farina 00. L'ho staccato dalla ciotola con una spatola, l'ho infarinato nuovamente per riuscire a maneggiarlo e l'ho messo in un'altra ciotola a lievitare, per almeno 2 ore. Deve triplicare di volume.
  4. Contemporaneamente fate ammorbidire a temperatura ambiente il burro per la farcitura, lavoratelo a crema con la cannella e lo zucchero e mettetelo da parte.
  5. Infarinate leggermente il piano di lavoro, adagiatevi l'impasto e stendetelo con il matterello formando un rettangolo piuttosto lungo dello spessore di ciirca 3-4 mm.
  6. Farcite la base del rettangolo con abbondante crema al burro alla cannella. Ripiegate, spennellate nuovamente con altra crema e ripiegate ancora. Proseguite fino al completamento della sfoglia ricordandovi che l'ultimo strato non andrà farcito, ma andrà a chiudere il panetto d'impasto.
  7. Mettete in frigorifero a riposare per 1-2 ore, dovrà risultare compatto e il burro solidificato.
  8. Tagliate il panetto ottenuto a fette larghe circa 2-3 cm. Appiattite leggermente le fette ricavate utilizzando un piccolo matterello e, tenendo bene le estremità, incrociate ogni fetta come a voler formare una caramella. Schiacciate un po' il centro e praticate due incisioni con un coltello affilato alle estremità.
  9. Disponete gli intrecci, ben distanziati tra loro, su una teglia foderata con carta da forno e lasciate lievitare per altre 2 ore, non aumenteranno molto di volume in questa fase, ma dovranno risultare ben morbide.
  10. Spennellatele con un po' di latte e spolverizzatele a piacere con abbondante zucchero semolato.
  11. Cuocetele in forno statico già caldo a 180° per 10-12 minuti o fino a leggera doratura.
  12. Sfornate e lasciate raffreddare.
  13. Per riacquistare tutta la freschezza degli intrecci appena sfornati, nei giorni seguenti, potete riscaldarle per pochi minuti nel forno o pochi secondi nel microonde.

_mg_9581
Rispetto alla ricetta di Erika, ho dovuto aggiungere abbastanza farina perchè l’impasto era troppo morbido e appiccicoso, rimaneva spalmato nella ciotola della planetaria.
Inoltre, il composto della farcitura di burro morbido e cannella, che dice di conservare in frigo fino al momento dell’utilizzo, io l’ho conservato a temperatura ambiente, per evitare di farlo solidificare.

Durante la cottura tenetele d’occhio, cercate di non farle cuocere e dorare troppo. Lasciate leggermente indietro rimangono più morbide.

Si conservano a temperatura ambiente, coperte da una campana di vetro o ina scatola a chiusura ermetica, per diversi giorni.
Appena sfornate sono fantastiche, i giorni successivi riscaldatele per 15 secondi in microonde e torneranno ancora buone.

_mg_9582

8 Comments on Intrecci alla cannella

  1. Laura De Vincentis
    27 ottobre 2016 at 11:09 (2 anni ago)

    Queste treccine alla cannella devono essere superlative. Adoro la cannella e questi Intrecci sarebbero la mia colazione preferita! Buona giornata

    Rispondi
  2. Claudia
    27 ottobre 2016 at 11:51 (2 anni ago)

    Lo sai che non le ho mai mangiate???? preferivo sempre altre merendine.. Sono sicura siano buonissime.. e poi..ti sono venute perfette!!!smack

    Rispondi
  3. Serena
    27 ottobre 2016 at 14:43 (2 anni ago)

    Sono veramente splendide complimenti!

    Rispondi
  4. Lilli nel paese delle stoviglie
    27 ottobre 2016 at 15:14 (2 anni ago)

    anche io ho il libro di Erika e quanto prima voglio provarlo, bei ricordi, queste e tutte le altre che pure io ora non mangio! bellissime!

    Rispondi
  5. SABRINA RABBIA
    27 ottobre 2016 at 15:25 (2 anni ago)

    COME TI SONO VENUTE BENE!!QUESTE SICURAMENTE PIACERANNO AL MIO BIMBO!!!BACI SABRY

    Rispondi
  6. CHIARA
    27 ottobre 2016 at 20:11 (2 anni ago)

    Le adoro! Bravissima Nati *.*

    Rispondi
  7. zia consu
    27 ottobre 2016 at 20:39 (2 anni ago)

    Non sono mai stata una fan delle merendine confezionate ma le tue sono tutt’altra storia..farei immediatamente l’assaggio e probabilmente anche il bis 😛 Bravissima!!!

    Rispondi
  8. tizi
    28 ottobre 2016 at 18:00 (2 anni ago)

    che belle queste briochine! soffici, dorate e semplici, sarebbero la mia colazione ideale di ogni giorno 🙂
    complimenti cara, buon weekend!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Rate this recipe: