_mg_9533

Il mese di ottobre è iniziato e anche la scuola.  Mia figlia ha iniziato la seconda media e ho bisogno di cucinarle dei dolcetti per fare colazione e merenda, per evitare che si ingozzi di prodotti industriali!

_mg_9538

Le merendine croce e delizia di mia figlia Nicole.
Devo ammettere che hanno fatto parte anche della mia infanzia, ma la scelta era molto meno vasta. Tutto sommato preferivo fare merenda con pane e nutella.
Ora non mangio nessuna delle due cose ma  mia figlia non riesco proprio a convincerla ad evitarle.
Spesso faccio i “Pangoccioli” e i “Flauti al cioccolato”, ricette che si trovano nel web e che sono molto valide.

_mg_9541

Questi Tegolini sono fatti con un soffice pandispagna di farina di farro bianca e cacao, farciti con una crema di cioccolato gianduia e yogurt, la base è intinta nel cioccolato gianduia e fondente fusi,  nella stessa quantità e decorati con cioccolato bianco fuso applicato con il sac a poche.

5.0 from 1 reviews
Tegolini con farina di farro e cioccolato gianduia
 
Author:
Recipe type: Merenda e colazione
Cuisine: Italian
 
Le famose merendine a forma di tegolino formate da morbido pandispagna e ricche di cioccolato
Ingredients
  • Per 8 tegolini.
  • Per il pandispagna al cacao:
  • 4 uova a temperatura ambiente
  • 100 g di zucchero semolato
  • 25 g di cacao amaro
  • 75 g di farina di farro bianca
  • 1 pizzico di sale
  • Per la farcitura:
  • 110 g di cioccolato gianduia
  • 3 cucchiai colmi di yogurt naturale
  • Per decorare il fondo:
  • 100 g di cioccolato gianduia
  • 100 g di cioccolato fondente
  • Per decorare la superficie:
  • 50 g di cioccolato bianco
Instructions
  1. Preriscaldate il forno statico a 150°.
  2. Spennellate con poco burro fuso una teglia da forno 26 x 35 cm circa, adagiatevi un foglio di carta da forno e fatelo aderire bene. Spennellate anch'esso con poco burro fuso.
  3. Preparate il pandispagna montando con la planetaria, o con uno sbattitore elettrico, le uova con lo zucchero e un pizzico di sale fino a quando non avranno triplicato il loro volume, vi serviranno circa 10-15 minuti per ottenere una spuma corposa di colore chiaro. Fate attenzione a non montare il composto troppo a lungo altrimenti il pandispagna risulterà asciutto. Sarà pronto quando, lasciando cadere un cucchiaio d'impasto nella ciotola, vedrete formare una sorta di nastro che si dissolverà in 10 secondi.
  4. Unite poi la farina e il cacao ben setacciati in tre tempi e mescolate con una spatola per non smontare il composto.
  5. Versate l'impasto nella teglia e livellatelo bene: potete battere la teglia con le mani due o tre volte in modo che l'impasto sia ben appianato.
  6. Cuocete in forno caldo per 8-10 minuti, sfornate e lasciate raffreddare completamente.
  7. Nel frattempo preparate la farcitura sciogliendo a bagnomaria il cioccolato gianduia con lo yogurt mescolando per non formare grumi. Non appena avrete ottenuto una crema liscia togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
  8. Prendete il pandispagna e rifinite i bordi con un coltello per renderli regolari.
  9. Tagliate delle strisce larghe 3 cm e lunghe circa 24 cm, dividete ognuno di esse in tre piccole sctrisce lunghe 8 cm circa.
  10. Iniziate a comporre i vostri mattoncini: prendete una piccola striscia e adagiatevi uno o due cucchiaini di crema al gianduia, posizionate una seconda striscia e farcite anch'essa con la crema. Completate con una terza striscia che andrà a chiudere il vostro mattoncino.
  11. Disponeteli man mano in una teglia foderata di carta forno e fateli riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
  12. Nel mentre sciogliete i 100 g di gianduia con i 100 g di cioccolato fondente e immergeteci la base dei vostri mattoncini.
  13. Posizionateli su una griglia fino a quando il cioccolato non si sarà ben solidificato.
  14. Fondete il cioccolato bianco, trasferitelo in una tasca da pasticcere munita di bocchetta piccola e create sulla superficie di ogni mattoncino dei piccoli decori simili a onde.
  15. Lasciate solidificare bene prima di gustare i mattoncini.
  16. Si conservano 2-3 giorni sotto una campana di vetro o una tortiera di plastica ben chiusi.

 _mg_9542

Inutile dire che sono spettacolari, buonissime e golosissime.
Conservatele sotto una campana di vetro o in una tortiera di plastica sigillata.
Il mattino dopo sono ancora soffici e fragranti.
Con questi tegolini stupirete i vostri bambini e vi ameranno ancora di più!

8 Comments on Tegolini con farina di farro e cioccolato gianduia

  1. Lilli nel paese delle stoviglie
    4 ottobre 2016 at 13:58 (2 anni ago)

    fantastiche, anche io voglio provarle, non sono tanto tipa da merendine ma fatte in casa sono un’altra cosa, che ricordi dell’infanzia/adolescenza con i buondì, il cioccorì, i tegolini, le nastrine ecc….bellissime le tue!

    Rispondi
    • Natascia
      5 ottobre 2016 at 7:31 (2 anni ago)

      Sono buone ma così buone….. Altro che quelle del Mulino bianco!

      Rispondi
  2. liz
    4 ottobre 2016 at 20:22 (2 anni ago)

    Questi tegolini sono perfetti, è il classico dolcetto che mangeresti “in un sol boccone”. Meraviglia!

    Rispondi
  3. saltandoinpadella
    6 ottobre 2016 at 13:12 (2 anni ago)

    Con tutta la pubblicità che vedono è difficile non far mangiare ai figli i prodotti industriali. Conosco genitori che sono disperati perchè i figli non vogliono le cose fatte in casa ma mangiano solo merendine 🙁
    Questi tegolini sono bellissimi Natascia. Davvero complimenti. Sani, belli e sicuramente golosissimi. Con il gianduia non si sbaglia mai. Sono sicura che tua figlia li abbia adorati.

    Rispondi
    • Natascia
      6 ottobre 2016 at 19:54 (2 anni ago)

      Bè anch’io sono tra quei genitori disperati, anche mia figlia non mangia le cose fatte in casa. Se devo essere sincera li ha solo assaggiati e ha detto che si sentiva troppo il cioccolato fondente e non gli andava quello bianco. Ma lei non fa testo, tutta la famiglia li ha adorati e infatti sono finiti in 24 ore!

      Rispondi
  4. Simo
    9 ottobre 2016 at 8:59 (2 anni ago)

    Che dirti!? Sono strepitosi, sei bravissima!!
    Fortunata tua figlia….
    Un abbraccio

    Rispondi
    • Natascia
      12 ottobre 2016 at 11:00 (2 anni ago)

      Grazie Simo. Buona giornata.

      Rispondi
  5. Tiizana
    28 ottobre 2016 at 13:16 (2 anni ago)

    Natascia questi li devo preparare assolutamente per la mia Giulia.
    Se non mi perdo ancora tra mille altre cose da fare, ritorno per guardare con calma la ricetta!
    Intanto felice fine settimana e a presto!
    Tiziana

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Rate this recipe: